Blog

Drenanti naturali, il forte potere diuretico e dimagrante degli estratti vegetali

Drenanti naturali, il forte potere diuretico e dimagrante degli estratti vegetali

Infusi, integratori, sciroppi e creme, siamo continuamente bombardati dalla pubblicità di questi rimedi naturali che promettono una potente ed immediata azione drenante naturale, ma cosa si intende con la parola drenante? E’ davvero utile assumerli sempre?

Come è nostra abitudine anche in questo articolo ci soffermeremo su alcuni concetti fondamentali che riteniamo utili divulgare al fine di far comprendere meglio la reale utilità di tali rimedi, poichè tramite un’assunzione corretta di alcuni composti vegetali riusciremo a produrre nel nostro corpo un forte ed efficace effetto drenante e dimagrante.

Iniziamo quindi spiegando cosa si intende per azione diuretica esplicando al contempo il suo meccanismo d’azione all’interno del nostro corpo.

Cosa sono e a cosa servono

Quando parliamo di sostanza drenante, facciamo solitamente ma non necessariamente riferimento ad un composto naturale in grado di coadiuvare l’espulsione dei liquidi extracellulari in eccesso, la tanto odiata ritenzione idrica!

sistema linfatico grafico

rappresentazione grafica del sistema linfatico

La ritenzione idrica e linfatica è un accumulo di liquidi negli spazi interstiziali (tra le cellule), che provoca un eccessivo stato di gonfiore (edema) in alcune parti del corpo, solitamente addome, cosce, glutei e caviglie.

Sebbene in alcuni casi tale ritenzione possa nascondere problemi di salute che rendono del tutto inefficaci i rimedi naturali utilizzati per combattere questo disturbo ed occorre ricorrere a mirate terapie (farmacologiche e non) valutate dal medico, solitamente l’utilizzo sinergico di alcuni composti fitoterapici può aiutarci ai fini diuretici e depurativi.

Tra le cause principali della ritenzione dei liquidi c’è una stasi del sistema linfatico, ovvero quella linfa che scorre dalla periferie verso il cuore tramite i vasi linfatici e i linfonodi. Il suo fine è quello di proteggere l’organismo da patogeni (virus e batteri) e altri corpi estranei che possono rappresentare una minaccia.

Inoltre, il sistema linfatico garantisce l’espulsione dal corpo di rifiuti e tossine accumulatesi nel tempo.

Un cattivo funzionamento di tale apparato si verifica il più delle volte per cattive abitudini  alimentari e di stile di vita.  Funzionando tramite i movimenti del corpo e le contrazioni muscolari che determinano il fluire della linfa, il sistema linfatico è soggetto a stagnazione e non è in grado di eliminare le tossine a causa di vita troppo sedentaria e compressione dei vasi sanguigni

Rimedi fitoterapici drenanti naturali, quali sono i più forti?

Grazie alla nostra esperienza nel settore dello sviluppo degli integratori alimentari fitoterapici e nutraceutici, siamo in grado di suggerire alcuni tra i più potenti composti offerti dal regno vegetale, vediamoli:

1) TARASSACO (Taraxacum officinale), il depurativo per “eccellenza” in quanto molto potente nell’attivare gli organi emuntori (vie biliari, cute, fegato e reni) che nel nostro corpo hanno il compito di trasformare le tossine nella forma più consona alla loro eliminazione (feci, urine e sudore);

2) Te’ Verde (Camelia Sinensis), ricco in polifenoli antiossidanti e ottimo per la sua azione detossinante favorente la diuresi; agisce attivando il drenaggio dei liquidi ed è indicato nei casi di ritenzione idrica, cellulite e cistite. Secondo uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinic Nutrition, il consumo giornaliero di te verde sembrerebbe inoltre essere utile per rinforzare le ossa delle donne in menopausa.

3) ANANAS (Ananas Sativus), aiuta a depurare e disintossicare l’organismo tramite una migliore digestione facilitata dalla bromelina, enzima che consente la scissione delle proteine alimentari. Le sue proprietà diuretiche ne consigliano l’uso anche per combattere la cellulite, poichè, oltre ad espletare azione drenante, determina il riassorbimento del gonfiore.

4) ASPARAGO (Asparagus Officinalis L.), così come l’avocado, i cavolini di Bruxelles ed i cavoli, è ricco di glutatione, il più potente antiossidante di cui il nostro corpo dispone fondamentale per favorire la salute del fegato (per approfondire leggi le proprietà del cardo mariano) e i processi depurativi ad esso connessi. Nel nostro organismo migliora sensibilmente la capacità d’eliminazione delle sostanze dannose e cancerogene.

5) BARDANA (Arctium Iappa), da sempre utilizzata in fitoterapia per la sua attività depurativa (stimola la funzionalità biliare ed epatica), agisce attraverso l’elevata presenza d’inulina, fibra alimentare dalla forte attività drenante e purificante del sangue che consente l’espulsione delle tossine prodotte nei vari processi metabolici dell’organismo.

6) GRAMIGNA (Agropyrum Repens), pianta ricca di principi attivi e sali minerali dalle notevoli proprietà depurative, antinfiammatorie, diuretiche ed emollienti; agisce da vero e proprio “spazzino” del nostro corpo aiutandoci ad eliminare l’acido urico nonchè a disinfettare le vie urinarie e a depurare sangue e fegato.

Questi sono solo alcuni degli estratti vegetali più forti disponibili in commercio, poichè la vastità offerta dal regno vegetale rende praticamente impossibile elencarli tutti e descriverli in tal contesto.

Integratori Drenanti Naturali, è sempre necessario assumerli?

Easy Dren 500ml Integratore Drenante

Forte drenante naturale a base di estratti vegetali utili per contrastare la ritenzione idrica

Se stai affrontando una dieta dimagrante e non riesci ad eliminare la ritenzione dei liquidi e contrastare al tempo stesso anche la cellulite, l’utilizzo di specifici prodotti drenanti sotto forma di tisane e supplementi può rivelarsi particolarmente utile.

Per sfruttare appieno le peculiarità diuretiche e depurative dei composti naturali, dovrai però necessariamente utilizzarli nell’ambito di una dieta variata, ricca di frutta e verdura e con moderato apporto di sodio (poco sale).

Particolare attenzione dovrà essere sottoposta anche alla qualità degli alimenti scelti, possibilmente di origine biologica e a bassa carica tossinica. Prediligi quindi sempre carni magre come tacchino, vitello, spigola, merluzzo, orata, oppure altri pesci di medie o piccole dimensioni (contengono meno metalli pesanti) ricchi di Omega-3 come alici, sardine o sgombro.

Consuma anche nocciole, mandorle, avocado e olio d’oliva e di cocco, ma con moderazione, in quanto un eccesso di grassi nella dieta, seppur provenienti da fonti salubri, può essere nocivo per la salute e al contempo rallentare l’eliminazione delle scorie presenti nel nostro corpo.

Come assumere i prodotti drenanti?

Qui è necessario fare una distinzione, poichè in commercio esistono formule di vario tipo utili per favorire l’eliminazione della ritenzione idrica in eccesso e coadiuvare  il dimagrimento. Tralasciando i rimedi omeopatici e ovviamente i farmaci diuretici prescritti solamente nei casi di specifiche condizioni patologiche conclamate, vogliamo focalizzarci sulle tisane depurative e sui supplementi fitoterapici.

Se sei amante delle tisane sgonfianti, assumile in specifici momenti della giornata come al mattino a stomaco vuoto o la sera prima di coricarti, mentre se cerchi un’azione più “profonda” in termini di contrasto alla ritenzione idrica, azione sul sistema linfatico, perdita di peso e altro, puoi optare per alcuni efficaci e forti integratori drenanti contenente i medesimi ingredienti, ma in concentrazioni superiori.

Nel caso di questi ultimi si consiglia solitamente di diluire una porzione di prodotto liquido o tintura,in una bottiglia d’acqua iposodica da sorseggiare al mattino o nelle prime ore pomeridiane.

Controindicazioni

Sebbene si tratti di composti naturali, l’utilizzo di piante officinali deve essere utilizzato nei seguenti casi:

  • ipertensione e problemi cardiovascolari, alcune piante dilatano i vasi sanguigni mentre altre possono modificare sensibilmente la pressione arteriose;
  • soggetti allergici ad alcune piante specifiche incluse nelle preparazioni o nei prodotti liquidi, dato che gli oli che le caratterizzano possono comunque causare disturbi di questo tipo;
  • donne in gravidanza: alcune piante possono provocare aborti o degenerare il feto;
  • donne in allattamento, alcuni composti vegetali mutano la qualità del latte materno o ne bloccano la produzione.

Conclusioni

Che siano tisane drenanti o integratori alimentari contenenti composti naturali concentrati, assumile con costanza e sempre nell’ambito di una dieta variata e soprattutto di uno stile di vita attivo. Agenti inquinanti, poco moto e alimentazione scorretta, rappresentano le cause principali di un cattivo funzionamento del sistema linfatico, perciò, se vuoi eliminare la ritenzione idrica e gestire il tuo peso corporeo, non dimenticarti mai di questi aspetti, ne va della tua forma fisica e soprattutto della tua salute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + 17 =