Blog

Integratori Antietà: i migliori 15 anti-age naturali

Integratori Antietà: i migliori 15 anti-age naturali

Per contrastare l’avanzare degli anni, che si manifesta, dal punto di vista fisico, con la comparsa di rughe e la pelle meno elastica, è possibile affidarsi a diversi integratori antietà. Si tratta di veri e propri anti-age naturali, in grado di intervenire non solo sui processi fisiologici legati all’invecchiamento e visibili a occhio nudo. Ma anche sul funzionamento complessivo dell’organismo, ristabilendo il benessere di organi e tessuti. Conoscerne le peculiarità è fondamentale per sfruttarne al massimo i benefici.

Integratori antietà: come funzionano

La fase di decadimento, tipica dell’invecchiamento progressivo a cui tutti siamo soggetti per natura, interessa principalmente il tessuto connettivo, reticolo formato da collagene, proteine, zuccheri, alla base dei legami e degli scambi cellulari. Non è un caso che sia attraversato anche da capillari arteriosi che liberano ossigeno e altre sostanze, e da quelli venosi che contribuiscono all’eliminazione di radicali liberi e anidride carbonica, prodotti da digestione e metabolismo. Col progredire del tempo, però, le cellule possono ingrossarsi, i materiali di scarto depositarsi a ridosso degli organi, e i tessuti perdere elasticità. Sono tutti fattori causati anche da una cattiva alimentazione, priva di nutrienti essenziali, e da uno stile di vita troppo sedentario. A tal proposito, entrano in gioco gli integratori antietà, caratterizzati dalla presenza di oligoelementi, vitamine, estratti vegetali e, in particolare, polifenoli, con spiccato effetto antiossidante, antinfiammatorio e protettivo nei confronti del microcircolo.

Le formulazioni anti-age aiutano a ritardare i segni dell’età, agendo, nello specifico, sui sistemi maggiormente “colpiti”, quali

  • le articolazioni. Ne conseguono osteoartrite, osteoporosi, e dolori alla colonna vertebrale;
  • i capelli. Vi sono svariati supplementi integrativi capaci di ristabilire la vascolarizzazione del cuoio capelluto, e restituire alla chioma sfibrata e debole, la sua originaria lucentezza. Col passare degli anni, anche le unghie tendono a sfaldarsi, diventando man mano sempre più deboli. Sono soprattutto le strutture semitrasparenti le più coinvolte nel processo di invecchiamento;
  • la pelle, con l’insorgere di rughe. Spesso per la cute si consigliano gli stessi integratori impiegati per il benessere del sistema immunitario che, a causa del progressivo accorciamento dei telomeri, l’esposizione a fattori antigenici, e il degradamento del timo, è predisposto all’attacco di agenti patogeni, microrganismi infettivi, e radicali liberi, responsabili dello stress ossidativo che accelera i processi di decadimento di tessuti e organi.

Le vitamine anti-age

Come già citato in precedenza, gli integratori anti-age sono arricchiti dalla presenza di vitamine dall’alto potenziale antiossidante, capaci di rallentare l’insorgere di deficit fisici provocati proprio dal progredire degli anni. Tra le più efficaci, e tra le più usuali all’interno delle formulazioni antietà, spiccano

  • la Vitamina A, conosciuta anche come retinolo. Insieme all’Acido Ialuronico e ad altri glicosamminoglicani, promuove la produzione di collagene e fibre elastiche, di supporto all’impalcatura della pelle, e indispensabili per una continua rigenerazione;
  • le Vitamine del gruppo B. B6 e B12, in particolare, incentivano la formazione di mielina, il rivestimento delle fibre nervose, e la produzione di sostanze chimiche che influenzano umore e memoria. C’è da dire che, in linea generale, le Vitamine del gruppo B supportano le strutture cerebrali, modulano il metabolismo energetico e stabilizzano le quantità di omocisteina nel sangue, migliorando le funzioni cardiovascolari. Prevengono, pertanto, il deterioramento cognitivo. Stando ad alcune ricerche scientifiche, infatti, persone affette da Alzheimer soffrono di carenza di B3 e folati, con conseguenze significative strettamente connesse a depressione, irritabilità e ansia;
  • la Vitamina C, detta anche acido ascorbico. Viene impiegata soprattutto all’interno di trattamenti antirughe poiché tutela le cellule dall’ossidazione, e coadiuva la sintesi del collagene, proteina alla base del derma. Ne incrementa la concentrazione che a causa di stress ossidativo e invecchiamento tende a scarseggiare;
  • insieme alla Vitamina C, si è soliti trovare anche la Vitamina E, o tocoferolo, con proprietà analoghe. Oltre ad essere un potente antiossidante, protegge la pelle da alterazioni e inestetismi.

I 10 integratori antietà più potenti contro l’invecchiamento

Al fianco delle vitamine, svolgono un ruolo di prim’ordine principi attivi ed estratti naturali in grado di rafforzare l’efficienza dei composti antietà, con effetti positivi per tessuti e difese immunitarie.

  • L’Acido Alfa Lipoico difende fosfolipidi, DNA, enzimi e membrane plasmatiche dall’attacco dei radicali liberi, i cosiddetti ROS, specie reattive dell’ossigeno che possono intaccare anche il flusso energetico cellulare. Liposolubile per eccellenza, l’Acido Alfa Lipoico stimola la rigenerazione delle Vitamine C ed E.
  • Anche la Carnosina è un perfetto antiossidante. Non solo distrugge i radicali liberi, ma contribuisce alla chelazione dei metalli, evita che le cellule siano coinvolte nella glicosilazione proteica, determina sin dalle prime battute i legami tra proteine e zuccheri, e ritarda l’invecchiamento cellulare. È utilizzata soprattutto da chi fa sport.
  • Il Coenzima Q10, dal canto suo, blocca il processo ossidativo che può danneggiare le cellule. Ecco perché è il protagonista assoluto di diverse formulazioni antirughe. Pur agendo indirettamente, determina le reazioni chimiche coinvolte nella produzione di energia. È opportuno integrare Coenzima Q10 quando il nostro organismo non è più in grado di produrne a sufficienza. È ideale anche nella prevenzione di eventuali infezioni, alcune provocate proprio dallo sviluppo di molecole radicaliche.
  • Il Ganoderma Lucidum, fungo adattogeno utilizzato soprattutto nella medicina cinese. In situazioni di stress psicofisico prolungato, aiuta il sistema immunitario, grazie alle sue peculiarità che lo rendono un influente modulatore naturale.
  • La Garcinia Mangostana, come il Ganoderma, non solo è alleata delle difese immunitarie, ma, essendo anche fonte di xantoni, ostacola i processi infiammatori che portano all’invecchiamento cellulare precoce.
  • La Glutammina è indicata per il benessere di stomaco, intestino e tratto gastrointestinale. Impiegata soprattutto all’interno di diete finalizzate al dimagrimento, rappresenta uno degli aminoacidi più appropriati per la salute dei muscoli, perché trasporta azoto nelle cellule, e abbassa i livelli di catabolismo.
  • La Graviola. Antiossidante, antibatterico e antitumorale, è anche un potenziale tonificante e analgesico, grazie alla presenza concentrata di alcaloidi.
  • Il Melograno agisce direttamente sul sistema cardiocircolatorio. È un toccasana non solo per i vasi sanguigni, ma anche per mucosa gastrica e flora batterica. Disinfettante e antiemorragico, abbassa il colesterolo “cattivo”, e ritarda i segni dell’invecchiamento.
  • Gli Omega 3. Importanti per le proprietà antinfiammatorie ed energetiche, accelerano lo smaltimento di grasso corporeo, rafforzano le difese immunitarie, regolano i livelli di insulina e zuccheri nel sangue, prevenendo rischi cardiovascolari. Gli Omega 3, inoltre, ottimizzano memoria e umore, e sono spesso utilizzati per la cura dell’artrite reumatoide, perché ne alleviano i sintomi.
  • Il Tè verde, ricco di particolari polifenoli, le Epigallogatechine gallato, capaci di placare i processi infiammatori che causano danni tissutali, prevenendo così diverse patologie connesse proprio all’invecchiamento.

I Migliori 5 per Rughe e Pelle

Skin Renew di Farmaenergy

Skin Renew Be Beautiful di Farmaenergy contiene i migliori ingredienti ANTI-AGE

Tra i segni del tempo più comuni, e più temuti, occupano un posto d’onore le rughe. Il processo d’invecchiamento mette a dura prova l’elasticità e la tonicità della pelle. Non è un caso che siano state studiate apposite soluzioni capaci di rimettere in sesto la cute, restituendole compattezza e morbidezza. Tra i componenti che meritano particolare attenzione, è doveroso citare

  • l’Acido Ialuronico. Di natura, è una molecola già prodotta dall’organismo. In caso di carenze, possono risentirne articolazioni e derma. Ecco perché è fondamentale integrarla: idrata e dona alla pelle un aspetto più giovanile. Non solo. Tutela le strutture muscolari e cartilaginee, e consente una migliore mobilità articolare;
  • l’Astaxantina, carotenoide antiossidante, antinfiammatorio ed energizzante. Contrasta pressione alta e colesterolo, incidendo positivamente sulla circolazione del sangue. Ne beneficiano anche i sistemi articolari poiché combatte lo stress ossidativo, e ritarda l’invecchiamento della pelle, degli occhi (proteggendoli anche dai raggi UV) e delle capacità cognitive;
  • le bacche di Goji, fonti di vitamine A, C, fitosteroli, ferro e fibre, tutti elementi con caratteristiche antiossidanti, necessari al benessere di apparato cardiovascolare e pelle. Le bacche di Goji tornano utili anche nella modulazione della colesterolemia;
  • la Centella Asiatica che, al pari di alcuni minerali come rame, zinco, selenio, supporta il metabolismo cellulare e l’attività dei fibroplasti, coinvolti nella produzione di collagene, fibre elastiche e glicosamminoglicani;
  • il Collagene idrolizzato che svolge funzione idratante nei confronti della pelle, soprattutto quando questa si presenta particolarmente secca. Efficacia legata all’alto contenuto di fibrina ed elastina, che fanno bene non solo alla cute, in vista della comparsa delle prime rughe, ma anche ad articolazioni, intestino,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 5 =

× Possiamo aiutarti?